FonARCom e F.IC.I.A.P. Veneto insieme per la Formazione Continua

Il Sistema Impresa F.I.C.I.A.P. Veneto nasce con l’adesione a FonARCom, il Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua.
L’obiettivo è fornire una risposta efficace all’evoluzione dello scenario del mondo professionale, che richiede un costante aggiornamento delle competenze dei lavoratori e, quindi, dei formatori.

Dopo l’intervista al dott. Biasiotto, anche la dott.ssa Anna Garofolin, Referente del Fondo FonARCom per l’area del Nord Est, ci racconta come la formazione continua dei formatori sia la migliore strategia in risposta alle richieste del tessuto produttivo.

Dott.ssa Garofolin, può sintetizzarci le caratteristiche di FonARCom e come si occupa della formazione?

FonARCom è il Fondo Interprofessionale che finanzia la Formazione Continua dei lavoratori e dei dirigenti delle aziende italiane ed è oggi il terzo Fondo italiano per numero di aziende e di lavoratori aderenti.
Rispetto ad altri Fondi istituiti con finalità analoghe, FonARCom ha l’obiettivo di rendere più veloce, semplice e flessibile l’accesso ai finanziamenti per la formazione da parte delle aziende. Il nostro Fondo rende più agevole anche il lavoro degli operatori, evitando aggravi non necessari (e intercettando altre risorse pubbliche.)

Quali sono i vantaggi di aderire a FonARCom per una realtà come F.I.C.I.A.P. Veneto?

In un panorama che vede ancora elementi di forte complessità nell’accesso alle risorse dei Fondi Interprofessionali, l’adesione a FonARCom permette di sviluppare un sistema più snello che velocizza le procedure e massimizza gli investimenti.
A dare valore a questo percorso intrapreso da F.I.C.I.A.P. Veneto è di fatto un principio mutualistico: l’accantonamento dei singoli entra all’interno di un circolo virtuoso nel quale il Capofila del Sistema Di Imprese si incarica della redistribuzione.
Gli Enti aderenti, potranno promuovere attività di formazione sulla base di bisogni e necessità reali, potendo disporre di risorse anche superiori allo stretto accantonato individuale.

Perché per FonARCom è importante stringere questo rapporto con il mondo della scuola?

La qualificazione delle competenze è un elemento fondamentale del processo formativo e FonARCom, attraverso la partnership con F.I.C.I.A.P. Veneto, si inserisce proprio laddove il tessuto della formazione professionale intercetta le esigenze del mondo del lavoro.
Si costruisce così un percorso formativo per gli Enti che erogano formazione, con l’obiettivo di rispondere efficacemente alle richieste delle aziende, che si aspettano personale sempre preparato e aggiornato.
Il tema della valorizzazione delle competenze è particolarmente caro a FonARCom che, insieme alle Parti Sociali di riferimento, ha individuato nello “scatto di competenza” un elemento innovativo, già inserito nella nuova Contrattazione Collettiva.
Il Fondo svolge quindi un ruolo fondamentale per supportare, grazie all’acquisizione continua di nuove competenze, la crescita professionale del lavoratore all’interno dell’impresa.

Come si svolgerà la collaborazione?

Sulla base delle esigenze e delle necessità condivise verranno individuati i percorsi formativi prioritari al fine di incontrare e supportare le trasformazioni del tessuto lavorativo e sociale.
Gli interventi formativi saranno così caratterizzati da una visione organica che ne garantirà la continuità per valorizzare i diversi tipi di competenze interessati.

In conclusione cosa prevede per il prossimo futuro?

Il 2021 sarà un anno di avvio per questo importante progetto e, diciamo, di ascolto per cogliere ed intercettare le opportunità formative evidenziate dal sistema impresa F.I.C.I.A.P.
I temi prioritari riguarderanno l’innovazione e la digitalizzazione, fattori che il Fondo ritiene determinanti per lo sviluppo del Paese e su cui sta investendo molte risorse.

Dott.ssa Anna Garofolin, Referente del Fondo FonARCom

Categorie > News

Post Correlati