Piano vaccini per il personale delle scuole di formazione professionale

La Regione Veneto informa che, in merito alla campagna vaccinale Covid-19 in atto, si prevede per il personale della scuola un accesso prioritario. Per agevolare la procedura gli uffici regionali competenti si sono già attivati per consentire che le Scuole della Formazione Professionale siano destinatarie delle attività di vaccinazione.

Le AUSL di riferimento provvederanno nei prossimi giorni a fornire le necessarie istruzioni.

Resta inteso che, la tutela della privacy è sempre garantita.
Nelle FAQ del sito del Garante della Privacy, viene evidenziato che il datore di lavoro non può acquisire, nemmeno previo consenso del dipendente o tramite il medico compente, i nominativi del personale vaccinato o la copia delle certificazioni vaccinali, in quanto ciò costituirebbe una violazione della disciplina in materia di tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, oltreché delle disposizioni sull’emergenza sanitaria.

Al datore di lavoro, quindi, è solamente consentito acquisire, secondo quanto previsto dalla normativa vigente, i soli giudizi di idoneità alla mansione specifica redatti dal medico competente.

Il Garante delle Privacy ha, inoltre, spiegato che, nei casi di espletamento di mansioni lavorative che prevedano l’ esposizione diretta ad “agenti biologici”, come quelle inerenti al settore sanitario, si attuano le disposizioni vigenti sulle “misure speciali di protezione” previste per tali ambienti lavorativi (art. 279 del d.lgs. n. 81/2008).

Tuttavia, anche in questi casi, solo il medico competente e non il datore di lavoro, può trattare i dati personali relativi alla vaccinazione dei dipendenti.

Il datore di lavoro deve solo attenersi alle misure indicate dal medico competente, alla luce del giudizio di parziale o temporanea inidoneità rilasciato sui lavoratori.

Categorie > News

Post Correlati