Compiti operativi: l’aggiornamento delle competenze degli studenti e le loro applicazioni in pratica

Pubblicato da 2 settimane

F.I.C.I.A.P. Veneto impegnata con il Tavolo Tecnico Regionale ed ANPAL Servizi per la programmazione delle future attività formative per favorire la transizione tra scuola professionale e mondo del Lavoro.

I compiti operativi sono le azioni che gli alunni delle scuole professionali IeFP possono svolgere nell’ambito della attività pratica di alternanza scuola-lavoro presso un’impresa o un CFP che descrivono le fasi del processo sotteso dietro ad ogni competenza.

Si tratta di competenze in evoluzione, che si modificano in funzione del tessuto produttivo e che per questo sono al centro dei lavori in corso tra Regione Veneto e IeFP.

Definire i compiti operativi permette di sviluppare e rafforzare il sistema duale, così da favorire la transizione dal mondo della scuola a quello del lavoro per aumentare l’occupabilità dei giovani attraverso gli strumenti dell’apprendistato formativo e dei Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO – Ex Alternanza Scuola Lavoro).

Un sistema che a pieno regime potrebbe facilitare l’attivazione dei contratti di apprendistato, completando così la preparazione e l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, e che, al contempo, potenzia il legame tra istruzione, formazione professionale e aziende.

La programmazione delle attività formative nell’ambito del Sistema Duale nell’IeFP per il prossimo Anno Formativo 2021/22 è già stata avviata con le DGR n. 1666 e 1667 del 1° dicembre 2020 relative a percorsi per il rilascio della qualifica professionale nelle sezioni dei servizi del benessere, dei comparti vari e dell’edilizia.

F.I.C.I.A.P. Veneto, insieme al Tavolo Tecnico regionale ha ripreso l’implementazione delle linee guida di supporto alle attività da svolgere in azienda che verranno emanate dalla Regione (revisione a seguito dell’entrata in vigore del nuovo repertorio: Accordo CSR n.155 del 01/08/2019 ed il relativo recepimento del Ministeri e della regione Veneto nel luglio 2020). 

Il lavoro, coordinato dal tavolo tecnico regionale e dalle referenti di ANPAL, 

  • aggiorna i compiti operativi già stabiliti con la Delibera n.1122/2018,
  • definisce come superare i compiti non considerati più adeguati,
  • Stabilisce gli elementi di valutazione relativi ad ogni competenza professionale del profilo. 

Al momento si lavora sulle figure degli operatori. 

F.I.C.I.A.P. Veneto ha coordinato le richieste di figure specializzate ed è quindi protagonista nei seguenti profili:

  • Operatore alla riparazione di veicoli a motore – Engim Veneto
  • Operatore Meccanico – Engim Veneto
  • Operatore Termoidraulico – Engim Veneto  
  • Operatore ai servizi di Vendita – Engim Veneto
  • Operatore dell’abbigliamento e dei prodotti tessili per la casa – Engim Veneto
  • Operatore Grafico – Fond. Enac Veneto
  • Operatore ai Servizi di Impresa – Fond. Enac Veneto
  • Operatore Agricolo – Is. Pavoni
  • Operatore del Benessere acconciatura – CFP Saugo
  • Operatore del Benessere estetica – Fond. Cavanis

Come di valutano i compiti operativi?

Individuare nuove modalità di valutazione è fondamentale per fornire una chiave di lettura comune per avere risultati omogenei tra di loro mantenendo la specificità delle diverse figure professionali prese in considerazione.

A seconda del settore che sottende la competenza, saranno elementi di valutazione oltre al risultato finale del prodotto/servizio realizzato anche la comprensione della terminologia, delle specifiche e dei documenti tecnici; il rispetto delle norme e delle procedure aziendali, delle norme igieniche e di sicurezza e la pianificazione e il controllo delle fasi del lavoro.

Per tutti i dettagli, visita il sito della Regione Veneto: https://bur.regione.veneto.it/BurvServices/Pubblica/DettaglioDgr.aspx?id=449461

Per l’atlante del lavoro e delle qualificazioni nel repertorio nazionale: https://atlantelavoro.inapp.org/atlante_repertori.php

Leggi altre news