Step by step: un nuovo Sistema Scolastico a misura di futuro

Continuare nella crescita del mondo dell’Istruzione in sinergia con il territorio e con le esigenze del mondo del lavoro. E’ questa la finalità del Repertorio Nazionale delle figure di qualifica e diploma di formazione professionale, approvato con la Deliberazione della Giunta Regionale n.914 del 09 luglio 2020.

Con questa Delibera la Regione ha recepito l’accordo del 01/08/2019 siglato in Conferenza Stato-Regioni (Rep atti n.155/CSR).

Questo documento integra e revisiona profondamente l’impianto metodologico del Repertorio Nazionale, facendone scaturire un’offerta formativa più ampia ed articolata e soprattutto maggiormente aderente ai fabbisogni dell’attuale mondo del lavoro.

Oggi, con la firma dell’accordo, si identificano le figure del nuovo Repertorio, che sono:
26 qualifiche di Operatore (+4), articolate in 36 indirizzi contro i precedenti 13,
29 diplomi di tecnico (+8), articolati in 54 indirizzi che in precedenza NON erano previsti.

Per arrivare a questo risultato le Regioni hanno lavorato verificando sui territori i nuovi fabbisogni formativi espressi dalle imprese per adeguare poi la normativa che governa il sistema educativo nel complesso, rispetto sia all’istruzione sia alla formazione professionale.

Ma le novità non finiscono.

La DGR prevede un allineamento delle figure professionali con la nomenclatura inserita nella mappa dell’Atlante del Lavoro e delle Qualificazioni.

In questo modo si facilita l’esplorazione delle esperienze professionali e formative a supporto dei processi di orientamento nell’ambito dei servizi per l’occupabilità e l’apprendimento permanente.

E’ inoltre importante l’aggiornamento delle competenze di base che prevede la normativa, consentendo una maggiore comparabilità all’interno dell’Istruzione Professionale e quindi facilitando il possibile passaggio degli studenti fra sistemi diversi.

Un sistema scolastico più fluido a misura di futuro, quindi, che garantisce agli studenti di costruire il proprio piano formativo in modo versatile e personalizzato scegliendo tra le opportunità e gli sbocchi che anno dopo anno si possono presentare e restringendo il divario con i licei, intesi oggi come “la scuola adatta per accedere all’Università”.

Questa importante revisione all’offerta formativa sarà in vigore dal nuovo anno scolastico 2020/2021; per questo F.I.C.I.A.P Veneto ha costruito già nel mese di luglio dei percorsi di aggiornamento rivolti ai docenti e ai formatori per renderli consapevoli dell’evoluzione dell’Offerta Formativa e metterli nelle condizioni di dettagliare i programmi didattici alla luce delle nuove competenze richieste.

L’aggiornamento continuerà ad inizio settembre con un ciclo di Webinar dedicati ad approfondire l’area delle competenze di base per i principali ambiti professionali quali:

  • ristorazione e produzioni alimentari
  • meccanico
  • grafico
  • benessere
Categorie > News

Post Correlati