50° F.I.C.I.A.P. Veneto


La memoria del passato per sfidare il futuro

L’evento celebrativo del 50° anno di fondazione di F.I.C.I.A.P. Veneto (Federazione Italiana Centri Istruzione Addestramento Professionale) si è tenuto presso l’Istituto Engim di  Mirano (VE) in quanto prima sede operativa della FICIAP nel 1967.

La Federazione veneta è formata da 23 Enti di Istruzione e Formazione Professionale con 36 sedi operative sul territorio regionale, circa 950 dipendenti e 250 collaboratori, 8500 Allievi che ogni anno frequentano il triennio di Qualifica ed il quarto anno di Diploma professionale, quasi 5 milioni di ore/formazione erogate ogni anno.

“Raccontare i numeri che oggi caratterizzano FICIAP Veneto – ha detto il Presidente della Federazione Orazio Zenorini nella sua introduzione – è facile, mentre è più complesso fotografare i valori che li sostengono dal 1967. Ancora oggi, per alcuni, siamo la “scuola dei preti” ma è anche vero che, nella storia degli ultimi 50 anni, le scuole dei preti hanno saputo innovare la didattica, potenziare la dotazione tecnologica, creare ambienti funzionali e belli, formare formatori prima ancora che docenti, Sono state e sono scuole che professionalizzano insieme alle imprese e sostengono i ragazzi a costruirsi un progetto di vita, prima ancora che lavorativo.”

L’Assessore Regionale Elena Donazzan, nel suo saluto, ha precisato: “Cinquant’anni di storia che in Veneto hanno significato far crescere la classe imprenditoriale del territorio e le imprese, grazie all’impegno dei lavoratori che hanno contribuito a rendere le nostre realtà artigiane grandi nel mondo e le imprese industriali piccole multinazionali. Ma tutto passa attraverso la formazione che fa crescere la persona. Questo è stato il ruolo di 50 anni di FICIAP che ha messo al centro l’uomo e i suoi talenti”

Mons. Francesco Moraglia, Patriarca di Venezia, parlando della Chiesa a servizio dei giovani e del lavoro, si è così espresso: “I centri di formazione professionale, per la funzione sociale oltre che scolastica che assolvono, sono importantissimi non solo per i ragazzi ma anche per le famiglie e la nostra società; infatti sanno prendersi in carico specialmente quella parte di popolazione scolastica contraddistinta da fragilità ed incertezze e questo vuol dire “esserci” nella società e nel lavoro. Il lavoro cambia, ma solo rimettendo la persona al centro (prendersi cura dei ragazzi) si potrà guardare al futuro con ottimismo, ridurre la disoccupazione giovanile, evitare il rancore sociale. Quella di FICIAP Veneto è un’esperienza che dopo 50 anni afferma la bontà di un’intuizione e, nonostante le difficoltà che ci sono dal punto di vista economico, è una strada importante per il futuro. Solo una società, solo una politica che abbiano la saggezza di investire risorse economiche in formazione e innovazione – a cominciare dallo strategico ambito scolastico – saranno in grado di fissare le basi per un futuro nel quale la persona non venga schiacciata da scelte economiche e il lavoro finisca per diventare padrone anziché essere a servizio dell’uomo. Occorre che la politica sappia intervenire e dimostrare una capacità di decisione in tempi apprezzabili, perché i tempi della politica non sono compatibili con i tempi della vita”.

Bruno Gandini, già Presidente FICIAP per molti anni, ha presentato la Federazione attraverso i Fondatori, ha ricordato i “padri nobili” che hanno fortemente voluto questa associazione fra Enti di formazione professionale per perseguire l’obiettivo di fare rete in un sistema riconosciuto. Ripercorrendo la storia della FICIAP, ha saputo cogliere la specificità delle “radici”, così comuni ma, allo stesso tempo, così diverse e complementari nei diversi Enti. Fili conduttori sono stati l’attenzione, l’accoglienza, la formazione umana e professionale.

Don Renzo Dalla Vecchia, dell’Engim Veneto, ha illustrato il libro realizzato per celebrare il 50°, “Solidarietà e oltre”. Il libro presenta gli Enti associati a FICIAP con i loro progetti più significativi. Infatti le Scuole di Formazione Professionale, dato il radicamento nel territorio, spesso hanno creato sinergie, realizzato esperienze professionali, sociali, educative. Sono anche raccolte testimonianze di Allievi e di Formatori, quale rappresentazione della storia e dei valori concretizzati negli anni dagli Enti  FICIAP. Sono storie che indicano un percorso intrapreso per essere risposta solidale nella realtà di oggi e di domani.

Quindi sono state proposte alcune significative testimonianze da ex allievi e formatori; sentire le loro parole, pensieri e riflessioni ha permesso di entrare nel loro cuore, nelle loro menti, nella loro vita vissuta nelle scuole di formazione professionale.

Daniele Marini – Università di Padova, Direttore Scientifico Community Media Research –  parlando del lavoro come sfida educativa, ha detto: “Oggi ci troviamo di fronte a sfide e cambiamenti radicali dal punto di vista tecnologico e sociale. Il lavoro, quindi, deve affrontare un cambiamento significativo sia per il tipo di competenze richieste dalle nuove organizzazioni e dalla tecnologia ma soprattutto perché oggi il lavoro deve essere visto come un ambito non solo professionale ma anche educativo. La scuola, le famiglie ma anche le stesse imprese devono porre l’interrogativo di come far diventare il lavoro non solo luogo dove si sperimenta una professione ma anche capacità di leggere il mondo e la realtà”.

Maurizio Drezzadore, in rappresentanza del Ministero del Lavoro, ha insistito sulle scelte politiche nazionali attuate in questi ultimi anni, scelte che aprono scenari interessanti per il sistema regionale di istruzione e formazione professionale: dalla “buona scuola” alla rete nazionale delle scuole professionali, dall’alternanza scuola/lavoro alla sperimentazione del sistema duale.

Il Presidente Orazio Zenorini, a conclusione dell’evento, ha ricordato che “… dopo cinquant’anni stiamo vivendo significativi mutamenti, dettati da norme che riformano il sistema educativo nazionale e regionale. È in atto un processo di transizione verso un nuovo sistema scolastico ed educativo il cui impatto sull’Istruzione e Formazione Professionale non è al momento prevedibile in modo chiaro e preciso, ma dove è fondamentale la capacità di innovarci ed innovare. Il ruolo delle Scuole di Formazione Professionale di FICIAP Veneto rimane comunque finalizzato alla formazione della persona con attenzione anche al mutare delle condizioni economiche, produttive e sociali”.

Al termine dell’iniziativa c’è stata la sottoscrizione del “Documento valoriale” per rinnovare il “patto federativo” da parte dei Legali Rappresentanti dei 23 Enti associati a FICIAP Veneto.


Materiale

PROGRAMMA

scarica il programma completo dell’evento

OPUSCOLO FICIAP

scarica l’opuscolo di F.I.C.I.A.P Veneto

VIDEO EVENTO

video dell’evento

INTERVISTE OSPITI

video interviste ospiti

PRESENTAZIONE CENTRI

video presentazione Centri Ficiap

Ci potete trovare

Via Monte Sabotino 1/A
30171 Mestre-Venezia

Categorie > Evento speciale